Amaro GARIGA di Murgia 50cl

Disponibili:in magazzino 20 articoli/o
Codice Prodotto:EL01

Peso: 500.0000G
27,90 €

Descrizione

L’ Amaro Garìga di Murgia è un elisir digestivo delicatamente amaro, composto da 43 erbe, quasi totalmente selvatiche, provenienti dai vasti territori dell’Alta Murgia barese e da altri luoghi incontaminati limitrofi; le erbe sono raccolte a mano a partire dall’inizio della primavera fino all’inizio dell’estate, nel loro giusto periodo balsamico; è molto importante che le erbe siano utilizzate fresche e lavorate in giornata: ove necessario, alcune di esse subiscono una preliminare schiacciatura in un antico mortaio in pietra e successivamente vengono poste a macerare a freddo in alcool puro, ognuna di esse in una diversa damigiana in vetro.
Quando tutte le erbe hanno raggiunto il giusto grado di macerazione, viene separata l’essenza alcolica, mentre le erbe vengono pressate e l’ulteriore essenza madre ricavata viene miscelata insieme a tutte le 43 essenze. L’essenza alcolica viene poi miscelata con acqua e zucchero; non è prevista alcuna aggiunta di coloranti, aromi o altro additivo di qualsiasi natura. Il giusto equilibrio raggiunto tra il grado moderatamente alcolico ed il delicato sapore amaro-dolce, è ottenuto grazie al sapiente dosaggio tra erbe selvatiche “amaricanti” ed “odorose”, frutto di una ricetta messa a punto in 30 anni di ricerche e sperimentazioni,
La raccolta delle erbe è stagionale e condizionata dalla piovosità primaverile, e per tale motivo la produzione del Gariga è limitatissima, le bottiglie sono tutte numerate a mano. Esclusa la fase di riempimento, la elegante bottiglia viene lavorata interamente a mano, dall’etichettatura alla pergamena, avvolta su un rametto secco di ferula o di asfodelo bianco della Murgia.

 

Scheda Tecnica

Scheda prodotto

Zona di produzione: Gravina in Puglia (Ba), con raccolta delle erbe spontanee nei territori dell’Alta Murgia Barese
Ingredienti base: erbe aromatiche o amaricanti spontanee, zucchero, alcool buongusto, acqua demineralizzata
Tecnologia di produzione: macerazione a freddo delle erbe in alcool, pressatura a freddo, miscelazione con acqua e zucchero, filtrazione meccanica con cartoni filtranti in pura cellulosa
Colore: ambrato, più o meno carico a seconda dell’annata
Sapore: gradevolmente dolce-amaro, con tenue percezione dell’amaro, persistente nel retrogusto
Profumo: bouquet ricco di svariate essenze, con chiari sentori di timo selvatico e santoreggia montana…
Grado alcolico: 28% vol
Gradazione zuccerina: 180g per litro
Servizio: in piccoli calici da liquore, liscio a temperatura ambiente durante tutto l’anno; eventualmente fresco di frigo nella stagione calda o caldissimo (brulé) nella stagione fredda.
Abbinamento: oltre che come digestivo, è ideale anche come aperitivo se servito fresco; si esalta se abbinato a dolci a base di mandorla dolce, ma mai a dolci a base di cioccolato o cacao.



Video

Youtube Video